Header image alt text

C.A.I. Imola

Club Alpino Italiano – Sezione di Imola – cai@imola.it

Il primo di settembre 3 soci della Sezione del CAI di Imola, Guidati dall’ alpinista e socio della nostra sezione Giuseppe Pompili, con altri 5 escursionisti, partiranno alla volta del campo “ABC” sul K2.

Sarà un avventuroso Trekking di più di 20 giorni in una delle aree più sconosciute e meno frequentate della terra. Read more

Record di iscritti alla Sezione del CAI di Imola

Posted by Giannino on 31 agosto 2017
Posted in Info istituzionali 

E’ con grande piacere che posso comunicare che  il numero soci regolarmente iscritti alla nostra sezione (cioè in regola con il pagamento della quota sociale) per l’ anno in corso, ad oggi, ha superato i 936 soci.

Questo ragguardevole numero di soci rappresenta il RECORD STORICO di iscritti alla nostra sezione Imolese in 90 anni di storia. Read more

37° Corso di Introduzione alla Speleologia

Posted by Giannino on 31 agosto 2017
Posted in Speleo 

LA RONDA SPELEOLOGICA IMOLESE C.A.I. – IMOLA
ORGANIZZA IL 37° Corso di Introduzione alla Speleologia

–> CLICCA QUI PER VEDERE IL VOLANTINO

Dal 26 settembre al 26 ottobre 2017
Per informazioni ed iscrizioni puoi contattare:
Massimo Liverani tel. 347 8740565;
Patricia Iacoucci tel. 338 9773710;
Massimo Foschini tel. 328 7832931;
Sede C.A.I. il venerdì sera dalle 21 in via Cenni 2;
Negozio La Betulla in via Fanin, 10
oppure visita il sito www.rondaspeleoimola.it o la pagina Ronda Speleologica Imolese su Facebook Read more

COMUNICATO STAMPA

Il 3 agosto, presso i locali della Sezione CAI “Alto Appennino Bolognese” in Alto Reno Terme, il
presidente del GAL Appennino Bolognese, Tiberio Rabboni, ed il presidente del CAI Emilia-
Romagna, Vinicio Ruggeri, hanno firmato una convenzione per la promozione del turismo dei
Cammini.

Alla firma hanno partecipato i presidenti delle tre Sezioni CAI di Imola, “Alto Appennino
Bolognese” di Alto Reno Terme e “Mario Fantin” di Bologna, che attueranno gli impegni previsti
nella convenzione per il CAI.

L’intesa tra GAL e CAI è stata facilmente raggiunta, data la convergenza delle finalità istituzionali
dei due contraenti. Il GAL, nel suo piano di azione locale 2017 – 2020, individua nel turismo il
motore dell’ economia della montagna, puntando alla valorizzazione di sei itinerari che attraversano la montagna bolognese, da percorrere rigorosamente a piedi, in bicicletta o a cavallo: Linea Gotica, Piccola Cassia, Via del Gesso, via degli Dei, Alta Via dei Parchi, Flaminia Minor.

I sei itinerari si sviluppano prevalentemente sui sentieri tracciati, cartografati e mantenuti in funzione dai volontari del Club Alpino Italiano, che ne ha competenza istituzionale dalla legge 91/’63; le Sezioni CAI, inoltre, da molti anni promuovono la conoscenza dell’appennino con escursioni e manifestazioni e lavorano per la tutela e lo sviluppo appropriato della montagna, fondato sul turismo a basso impatto ambientale.

La convenzione prevede la collaborazione e lo scambio di informazioni tra i contraenti per
l’ organizzazione di eventi e per la realizzazione e l’aggiornamento della cartografia escursionistica.

Il Club Alpino Italiano si impegna a garantire la manutenzione ordinaria dei sentieri percorsi dai
cammini e dei segnavia, secondo gli standard unificati CAI, ed a comunicare ogni ulteriore
necessità di manutenzione e segnaletica.

Secondo i firmatari, la convenzione rappresenta un esempio virtuoso di collaborazione tra soggetti istituzionali, soggetti economici ed associazioni di volontariato per lo sviluppo delle aree interne e montane.