Ferrata della Memoria – Gola del Vajont – 22 ottobre 2016

ferrata_memoria_vajont-940x600SABATO 22 OTTOBRE
FERRATA DELLA MEMORIA – DOLOMITI BELLUNESI – GOLA DEL VAJONT

La nuova via ferrata, inaugurata nell’ottobre 2015, percorre la destra orografica della gola del Vajont.

Complessivamente ci sono 600 m di ferrata sul canale iniziale, seguiti da altri 60 in verticale. La difficoltà è facile nel tratto iniziale e molto difficile in quello seguente. Forte esposizione.

Dislivello salita 260 m circa; sviluppo via ferrata 700 m circa. Il tempo di percorrenza stimato è di circa 2,5 ore.

Obbligatorio: casco, imbrago e set da ferrata omologati; frontale.

 

ULTERIORI INFO

  • Partenza: 07:00 dal parcheggio Rirò
  • Info: Donatella 334 7324054 – Giannino 335 7173120
  • Si sta valutando la possibilità, al termine delle ferrata, di partecipare a una visita guidata al coronamento della diga (Costo 5 EUR)
  • Nell’avvicinamento ci sono due gallerie da percorrere; è consigliata la lampada frontale, ma può essere sufficiente una torcia a mano.
  • Fotografia con il tracciato della ferrata: vedere più in basso; è la prima fotografia.
  • Si raccomanda che l’attrezzatura (set da ferrata, imbrago e casco) sia OMOLOGATA.

 

SOPRALLUOGO 26/09/2016 E FILMATI

Il 26 settembre Donatella e Giannino, unitamente a Marco, hanno fatti un sopralluogo; Marco ha fatto un filmato (credits: riprese, montaggio e musica by GME, Galassi’s Movie Entertainment)
Nota: il filmato dura 14 minuti, mentre il trailer 2′:09″

  • Ferrata della Memoria – 26/09/2016 (TRAILER 2:09 YOUTUBE – clicca qui)
  • Ferrata della Memoria – 26/09/2016 (FILM COMPLETO 14:02 DAILYMOTION – clicca qui)
  •  

     

    LINK UTILI:

    • Dettagliata descrizione con numerosissime foto da www.vieferrate.it clicca qui
    • Relazione (e foto) www.planetmountain.com clicca qui

     

     

    GALLERIA FOTO

    ferrata_memoria_vajont-940x600
    Tracciato della “Ferrata della Memoria”
    a015
    Il torrente Vajont
    dsc07700
    La cengia iniziale; sullo sfondo: Longarone
    dsc07702
    La cengia iniziale; sullo sfondo: Longarone
    dsc07764
    Cavo … praticamente nuovo di zecca!
    dsc07770
    Si intravvede la diga
    dsc07802
    Il monte Toc
    dsc07849
    Il bosco cresce sulla roccia trasportata dalla frana
    dsc07862
    La diga
    dsc07873
    La diga
    wp_20160926_12_46_43_pro
    Che tristezza … una fila interminabile di bandierine … una per ogni morto … e quanti bambini …